Menu di navigazione interna alla pagina

Torna alla navigazione interna

Logo dell'Ospedale di Riabilitazione di Alta Specializzazione di Motta di Livenza

Ti riabilitiamo in alta specializzazione

Logo per la versione mobile dell'Ospedale di Riabilitazione di Alta Specializzazione di Motta di Livenza

Dal 5 luglio ORAS attiva a Treviso

Mercoledì 5 luglio apriranno al pubblico anche gli ambulatori di ORAS Spa unità locale di Treviso, all’interno della sede Ulss di via Biscaro.
Si stanno infatti ultimando, in questi giorni, i lavori di ristrutturazione ed adeguamento funzionale degli spazi che hanno richiesto alcuni mesi di lavoro.
L’unità locale di Treviso é stata infatti la prima ad essere approvata dal CdA di Oras Spa su specifica richiesta dell’allora Ulss 9 Treviso, ma i tempi di realizzo degli ambulatori hanno fatto passare prima l’attività a Valdobbiadene e la presa in carico del Codivilla Putti di Cortina.
Il personale di ORAS Spa che segue la produzione dei servizi sanitari presso le unità locali decentrate opera in regime di trasferta.

Nel frattempo l’AD dr. Francesco Rizzardo ed il dr. Andrea Pauletti, direttore amministrativo, proseguono nei tavoli negoziali con la Ulss 2 Marca Trevigiana la trattativa per il budget 2017 di Oras Spa.
Ecco la presentazione dello start up di Treviso nelle parole della dr.ssa Alessandra Cappelletto:

Mercoledì 5 luglio 2017 si aprono le porte ai pazienti over 75 presso i locali predisposti per l’attività ambulatoriale in via Biscaro presso la sede di Borgo Cavalli.
Le attività cliniche svolte dall’ORAS di Motta di Livenza (Radiodiagnostica ecografica, Cardiologia, Chirurgia vascolare, Oculistica) consentiranno ai pazienti over 75 di accedere alle prestazioni in tempi brevi e a km zero.
L’intervento, finalizzato a potenziare i servizi di specialistica ambulatoriale offerti dall’Azienda ULSS2 in centro città, sarà in un secondo momento reso disponibile ad un’ utenza con una fascia di età inferiore ai 75 anni.
L’adeguamento della struttura che ospita gli ambulatori, la fornitura di attrezzature medicali di ultima generazione e l’interconnessione con l’Azienda ULSS2 garantirà agli assistiti di fruire di prestazioni sanitarie di qualità con la garanzia della continuità assistenziale necessaria.

Il personale medico, infermieristico e amministrativo di ORAS consentirà di erogare le prestazioni con le stesse modalità organizzative adottate attualmente presso l’Ospedale di Motta. Finalmente i disagi vissuti dalle persone nel raggiungere Motta di Livenza vengono ovviate dalla presenza degli ambulatori più importanti in una sede centrale alla Città.
La Direzione Sanitaria in collaborazione con l’Ingegneria Clinica, i Sistemi Informativi e il personale amministrativo ha lavorato a lungo per raggiungere l’obiettivo da tempo prefissato.

dr.ssa Alessandra Cappelletto

Delegazione filippina in visita ad ORAS spa

Nei giorni scorsi una delegazione della Repubblica delle Filippine (oltre 92milioni di abitanti distribuiti in più di 7mila isole) é stata in visita in Oras.

Il sistema sanitario locale é molto simile a quello americano, ha una sostanziale differenza di offerta a seconda di dove si abita, ma la qualità dei servizi é eccellente ed il costo molto contenuto (considerato il cambio valuta).

L’AD Francesco Rizzardo, con il dr. Paolo Boldrini ed il dr. Humberto Cerrel Bazo, ha accompagnato gli ospiti ad una visita della struttura ed illustrato loro il modello riabilitativo di Oras Spa.

Al Codivilla ripresa l’attività ospedaliera

Posti letto e ricoveri a regime ormai per il Codivilla Putti di Cortina. La struttura ha ripreso da tempo ad accogliere degenti ed a programmare l’attività clinica affrontando anche le liste d’attesa che il blocco di fine aprile aveva generato.
L’attività deve tenere conto che l’incertezza che ha gravato in questi ultimi mesi sulla struttura e sul suo futuro ha portato diversi dipendenti (specie se residenti in altre regioni o province) a cercare altre collocazioni operative.
Questo apre una finestra sui livelli occupazionali funzionali alla attività clinica che riprende a pieno ritmo.
Sarà compito dell’AD dr. Francesco Rizzardo, di concerto con la direzione sanitaria dr.ssa Alessandra Cappeletto ed il direttore amministrativo dr. Andrea Pauletti, valutare le proposte da fare alla Regione ed alle Ulss coinvolte.

ORAS rinnova il contributo per l’estate dei figli

Finita la scuola, la preoccupazione di mamme e papà é collocare i bambini in età scolare dentro contesti intelligenti (Centri estivi, Grest, Campi scuola, ecc.).
Ciò é sempre più necessario soprattutto in contesti in cui sono meno presenti nonni e zii che se ne possono prendere cura.

Così per un altro anno di fila, ORAS Spa ha messo a disposizione un budget del proprio bilancio per contribuire a sostenere le scelte di quegli operatori che inseriscono i figli in attività organizzate e per le quali sostengono un costo.

L’iniziativa partita qualche Anno fa dentro il progetto di azienda family friendly sostenuto dalla Regione Veneto, oggi rappresenta una scelta di politica aziendale che si rinnova ogni anno.

Codivilla Putti Cortina, prima autorizzazione!

Nei giorni 20 e 21 giugno, dopo un certosino lavoro di redazione di documenti conseguente anche a verifiche e valutazioni sul campo, ORAS Spa ha affrontato la richiesta visita di accertamento al Codivilla Putti di Cortina d’Ampezzo, finalizzata a conseguire l’autorizzazione all’esercizio dell’attività ospedaliera.
Ora si procederà con la domanda di accreditamento della struttura.
Il percorso é stato caratterizzato da una generale sorpresa nel team di ORAS Spa perché il Codivilla Putti – ufficialmente “sperimentazione gestionale” fino al 28 aprile scorso e quindi riconducibile per analogia alla storia di ORAS Spa – non aveva mai fatto il percorso di autorizzazione ed accreditamento istituzionali, considerandosi verosimilmente esente in quanto sperimentale!!

Ecco la sintesi del lavoro compiuto redatta dalla dr.ssa Cappelletto.
^^^
ORAS è la prima struttura in Veneto ad aver adottato le nuove schede per la verifica in ordine ai requisiti previsti dalla legge Regionale 16.08.2002 n. 22 in materia di autorizzazione e accreditamento per le unità di offerta socio sanitarie. Con Deliberazione della Giunta Regionale n. 2174 del 23 dicembre 2016 “Disposizioni in materia sanitaria connesse alla riforma del sistema sanitario regionale approvata con L.R. 25 ottobre 2016, n. 19”, infatti, sono stati elaborati i nuovi requisiti per le future verifiche istituzionali.

Nelle giornate del 20 e 21 giugno u.s., presso la struttura Codivilla, la delegazione di ORAS, composta dalla equipe della Direzione Sanitaria e della Direzione Amministrativa, in concerto con le figure professionali corrispondenti dell’Ulss 1 Dolomiti, ha accolto presso la sala convegni del Codivilla, il gruppo tecnico multidisciplinare proveniente dall’ULSS 8 Berica di Vicenza con il dr. Zappin in qualità team leader.

Durante queste due giornate sono stati attivamente coinvolti il personale sanitario del Codivilla sugli aspetti organizzativi e strutturali, visitando tutti i servizi /U.O. dell’Ospedale.
Le figure professionali di ORAS coinvolte in questo processo sono state le seguenti:
Direzione Sanitaria: dr.ssa Cappelletto, dr. Perkovic, dott.ssa Pasqualini, dott.ssa Sandre, Ing. Piaser.
Direzione Amministrativa: Dr. Pauletti, sig. Bassotto, Dr. Cancian e arch. Ciaglia. Si ringraziano la dott.ssa Stella, dott.ssa Vedovelli e dott.ssa Da Dalt per la collaborazione fornita nella preparazione dei documenti allegati ai vari processi aziendali.

Alla regia di questo processo ci sono state le Responsabili degli Uffici Qualità di ORAS e Belluno, le quali hanno coordinato una serie di incontri preparatori tenutisi a cadenza settimanale presso l’ Ospedale San Martino di Belluno con le figure già sopra menzionate, con la finalità del miglioramento continuo della qualità.

Quando si va verso un obiettivo – disse Petrus – è molto importante prestare attenzione al cammino.. E’ il cammino che ci insegna sempre la maniera migliore di arrivare, e ci arricchisce mentre lo percorriamo…” (Paulo Coelho, “il cammino di Santiago”).

dr.ssa Alessandra Cappelletto

Riattivato il servizio di medicina dello sport

Il Servizio è attivo due giorni a settimana: il martedì dalle ore 8.30 alle ore 16.30 e il mercoledì dalle ore 8.30 alle ore 17.00, presso gli ambulatori del 1° Piano del Padiglione E; grazie ad un progetto condiviso da Azienda Ulss 2, diretta da Francesco Benazzi, Oras con amministratore delegato Francesco Rizzardo.

“Stiamo parlando di un’area importante del territorio della nostra azienda – sottolinea Francesco Benazzi, Direttore generale – la cui popolazione da alcuni anni sentiva particolarmente il disagio di un servizio non più così vicino. Grazie ad Oras e all’interessamento del Comune siamo riusciti a restituirlo. Del resto, l’Azienda sostiene fermamente l’esercizio fisico dei cittadini come essenziale alla prevenzione e per questo è bene che agevoli l’accesso all’attività sportiva”.

Al via nuovi corsi per OSS in Veneto

Arrivano 176 nuovi corsi per operatore sociosanitario in Veneto nei prossimi tre anni. La DGR n. 688 del 16 maggio 2017 ha approvato l’Avviso pubblico che spiega come dovranno svolgersi i corsi.

Ha portato a questa delibera la carenza di operatori segnalata dai servizi e la constatazione che i ragazzi maturi degli Istituti Professionali Sociosanitari nel 2016 che stanno completando il percorso formativo strutturato per loro sono già oggetto di “prenotazione” da parte di vari servizi.

ORAS Spa é interessata a questi corsi di formazione stante la difficoltà nel reperire OSS qualificati da inserire in struttura e come già nel passato ORAS Spa sarà sede di tirocini formativi per i corsisti.

Chi organizza i corsi OSS? Entro metà giugno 2017 gli organismi di formazione accreditati o in via di accreditamento che vogliono organizzare un corso OSS nel 2017 devono presentare il proprio progetto.

Quando si svolgono? L’esame di ammissione sarà il 26 luglio. I corsi inizieranno entro il 29 settembre, per concludersi entro marzo 2019. Quanti partecipano? Al massimo 30 persone per ogni corso.

E i prossimi anni? Dopo i 65 corsi al via nel 2017, ce ne saranno 56 al via nel 2018 e 55 al via nel 2019. Quante ore? I corsi prevedono 480 di teoria e 520 di tirocini.

Forti quelli di ORAS!! Il Dr. Favretto nel Comitato Scientifico di ANMCO

Si terrà a Rimini tra pochi giorni il 48° Congresso Nazionale dell’ANMCO (Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri), la più importante Società Scientifica Cardiologica italiana.

ANMCO rappresenta la Società madre alla quale afferiscono le varie Società Cardiologiche di settore come per esempio il GICR-IACPR (Gruppo Italiano di Cardiologia Riabilitativa e Preventiva).

Il Congresso prevede 3 giorni pieni di convegni, simposi, incontri con esperti, tavole rotonde, con inizio dei lavori alle 7.30 del mattino e termine alle 19.30.
Saranno presenti migliaia di cardiologi italiani (al Congresso del 2016 si sono registrati più di 5000 iscritti) e vi saranno simposi congiunti anche con cardiologi americani appartenenti all’American College of Cardiology (ACC).

Il Congresso costituisce ogni anno il momento più importante di incontro e confronto della Cardiologia italiana, sia ospedaliera che universitaria, e testimonia quanto sia viva ed attiva questa Associazione.

Durante il Congresso si insedierà anche il nuovo Comitato Scientifico dell’ANMCO.

Compito del Comitato Scientifico è quello di formulare proposte e dare pareri in relazione all’attività di ricerca scientifica che l’Associazione, nell’ambito dei propri scopi istituzionali, promuove e realizza direttamente o tramite soggetti esterni all’Associazione ai quali venga affidato l’utilizzo del marchio Centro Studi ANMCO secondo lo Statuto.

E’ composto da un numero massimo di 13 membri nominati per un biennio dal Consiglio Nazionale dell’Associazione su proposta del Consiglio Direttivo e scelti tra associati che si siano particolarmente distinti per la loro attività nel campo della ricerca cardiovascolare.

Tra questi 13 membri per il prossimo biennio è stato nominato anche il Dr. Giuseppe Favretto, cardiologo riabilitatore di ORAS.

Dovrà in particolare occuparsi dell’attività di ricerca nel settore della Prevenzione Cardiovascolare, uno dei campi dove maggiore è l’impegno della Cardiologia italiana.

Da tutta Oras Spa “Buon lavoro dr. Favretto!”.

Oras SPA, dopo Treviso anche Valdobbiadene

Mentre proseguono i lavori di adattamento degli ambulatori e della reception nella sede di via Biscaro (zona Borgo Cavalli, ex Direzione generale Ulss 9) a Treviso, per le attività di specialistica ambulatoriale, già concordate con la direzione di Azienda Ulss 2 Treviso, e che vedranno Oras Spa attiva nel capoluogo di provincia a partire da metà 2017, si apre un’altra attività distaccata e – questa volta – senza bisogno di adattamenti strutturali.
Dal 18 aprile 2017 Oras Spa é presente – infatti – presso gli ambulatori dell’ex Ospedale Guicciardini di Valdobbiadene.

Ha avviato tale presenza l’intendimento dell’ULSS n. 2 di procedere allo smaltimento di una lista di attesa di 1000 visite ortopediche con un raggio di azione su Valdobbiadene e territori circostanti. Pronta la disponibilità di ORAS Spa che – appunto – dal 18 aprile 2017 sta già erogando dalle 20 alle 24 prestazioni al giorno (dal lunedì al mercoledì), salvo festività.
Il CdA di Oras Spa é stato – su richiesta dell’AD Francesco Rizzardo – immediatamente favorevole a tale nuovo punto di servizio territoriale, mentre il
Presidente dr. Gianni D’Ascenzo vi ha visto anche una opportunità strategica di rendere Oras sempre più realtà di servizio dell’area vasta. L’attività avviata potrebbe infatti anche prolungarsi oltre l’esaurimento della lista sopra citata, estendendosi anche a prestazioni della piastra radiologica.
Attualmente presso l’ambulatorio di Valdobbiadene sono impiegate due risorse amministrative di ORAS, Sig.ra Elisa Zanatta e Sig. Alessandro Zaina, che si sono prestate con molta disponibilità alle esigenze createsi.

Delegazione cinese in ORAS Spa

Giovedì 13 aprile scorso interessante incontro a Motta di Livenza tra la Direzione di Oras Spa ed una delegazione di operatori della riabilitazione della Repubblica Popolare Cinese.

A ricevere gli ospiti l’AD dr. Francesco Rizzardo, il dr. Giuseppe Favretto nella duplice veste di consigliere di Oras Spa e storico protagonista soprattutto nell’ambito della riabilitazione cardiologica della sperimentazione gestionale conclusa, il dr. Paolo Boldrini responsabile del Dipartimento funzionale di Riabilitazione Ospedale – Territorio, il dr. Humberto Cerrel Bazo dirigente dell’Unità Spinale, il dr. Davor Perkovic per la Direzione sanitaria.

L’AD dr. Rizzardo ha illustrato le caratteristiche dell’ospedale riabilitativo ORAS Spa, la sua organizzazione e il suo ruolo nella programmazione sanitaria regionale.
Successivamente il dr. Giuseppe Favretto, il dr. Paolo Boldrini ed il dr. Humberto Cerrel Bazo hanno illustrato agli ospiti le specificità riabiltative e il rapporto con utenti e servizi territoriali.
Il dr. Perkovic ha guidato poi tutto il gruppo degli ospiti ed i “nostri” ad una guida essenziale all’interno dell’ospedale.

La delegazione cinese era ospite della società Chinesport Spa di Udine – con cui collabora anche Oras Spa – specializzata nelle strumentazioni degli ausili, delle protesi, dei sussidi per la autonomia delle persone con disabilità, oggi attiva in oltre 50 paesi del mondo.

Torna alla navigazione interna

Torna alla navigazione interna